Arteteca

Arteteca nasce dal desiderio e dall'impegno di diffondere l'arte contemporanea presso un pubblico sempre più numeroso. La frequentazione di gallerie e spazi espositivi continua a rappresentare un'esperienza rara se non addirittura sconosciuta per la maggior parte dei cittadini.

                                                                                                                        

Diventa dunque necessario "portare l’arte a casa", non solo per soddisfare un piacere puramente visivo ma anche per stimolare la curiosità e l’approfondimento di adulti e ragazzi. A questo scopo la Biblioteca comunale, che già opera con successo nel settore dell’educazione e della sensibilizzazione all’arte e alla cultura attraverso il prestito di libri e periodici inaugura il Progetto ARTETECA: i cittadini di San Casciano Val di Pesa potranno avere in prestito gratuitamente e per un limitato periodo di tempo, così come si fa abitualmente con i libri anche opere di grafica originale, litografia, incisione, serigrafia di artisti italiani e stranieri. Tali opere saranno consegnate incorniciate, pronte da appendere nella propria case e dunque da fruire nel senso più completo del termine in qualsiasi momento della giornata. Arteteca è rivolta soprattutto ai più giovani, ai quali verrà illustrata con la collaborazione degli insegnanti, ma è comunque aperta a tutti. Associazioni e circoli culturali potranno usufruire di questa raccolta, conservata presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale, per organizzare mostre e incontri sui contenuti e sulle tecniche di stampa. Si coglie l’occasione per ringraziare anche in questa sede artisti, galleristi, editori e stampatori d’arte che hanno supportato questa iniziativa per il Comune di San Casciano, donando le loro opere e garantendo la loro disponibilità per le iniziative che verranno organizzate. 

                                                                                                                                                                                                                                                  Giuliano Ghelli

 

Tutte le opere dell'Arteteca sono disponibli al prestito, che è disciplinato dal seguente regolamento.

Regolamento del prestito

ART.1 - RESPONSABILE DEL SERVIZIO

La gestione dell’attività del prestito è affidata al responsabile della Biblioteca.

ART. 2 - ORARIO DI ACCESSO

L’accesso al servizio è possibile nell’orario di apertura della Biblioteca comunale.

ART. 3 - ISCRIZIONE AL PRESTITO

Sono ammessi al prestito tutti i residenti o domiciliati nel comune di San Casciano Val di Pesa e chiunque pur non risiedendo, vi svolga la propria attività. Anche le scuole che si trovano nel territorio comunale potranno accedere al servizio di prestito. Al momento dell’iscrizione al servizio di prestito dovrà essere esibito un documento che verrà fotocopiato e tenuto agli atti. Nel caso specifico dell’utente-scuola il documento dovrà essere presentato da un garante (es. insegnante) che sarà formalmente responsabile dell’opera.

ART. 4 - MODALITÀ DEL PRESTITO

Il prestito è gratuito. Il numero di opere che possono contemporaneamente essere prese in prestito da uno stesso utente è di tre. La durata del prestito è di sessanta giorni. Il prestito della stessa opera non può essere immediatamente rinnovato. Per le scuole del territorio comunale potranno essere fatte delle eccezioni, sia relativamente al numero delle opere che alla durata del prestito al fine di venire incontro a particolari esigenze didattiche. Alla consegna dell’opera ogni utente del servizio dovrà compilare e sottoscrivere un modulo dove, oltre ai dati anagrafici dell’utente saranno registrati gli estremi dell’opera (o delle opere) compreso il valore attribuito che l’utente si impegna a rimborsare al Comune in caso di mancata restituzione o danneggiamento. Qualora l’opera prescelta risulti già in prestito l’utente riempirà un modulo di richiesta e verrà inserito in una lista di prenotazione.

ART. 5 - MODALITÀ DI CONSEGNA DELLE OPERE

Le opere saranno consegnate incorniciate, pronte da appendere e dunque da fruire nel senso più completo del termine. Le opere saranno consegnate imballate e così dovranno restare fino al momento in cui saranno appese pena l’immediata esclusione dal prestito. Le opere dovranno essere riconsegnate con le stesse modalità di imballo. Al momento della riconsegna il personale della biblioteca rilascerà una ricevuta comprovante il perfetto stato di conservazione dell’opera con effetto liberatorio sugli impegni presi dal beneficiario del prestito.

ART. 6 – SANZIONI

In caso di ritardo nella restituzione, l’utente sarà escluso dal prestito nella misura di 1 mese per ogni giorno di ritardo. L’esclusione avrà la durata di 1 anno se il ritardo accumulato sarà di 10 o più giorni. In caso di danneggiamento dell’opera l’utente sarà escluso dal prestito fino al saldo della somma dovuta.